La vita e' una cassata

Saturday, August 30, 2003


Com’e’ strana la vita!
Ti capita di esclamare: “Sono Qui!” oppure:”Sono Qua!” e nessuno fa una piega.
Se invece dici: “Sono Quo!” ti ricoverano.

Vi ricordate? Vi avevo lasciato per andare a fare il gelato ed il mondo pareva sottosopra, col miglior rapper che era bianco, i piu’ grandi giocatore di golf e di tennis che erano neri, i campioni del mondo di vela che erano svizzeri, l’olimpionico di Judo che era americano, i tedeschi che erano contrari alla guerra ed i francesi che accusavano gli USA di arroganza e ci ritroviamo con l’Europa che brucia, il Giappone trema, l’Argentina affonda, l’America si impantana, l’Iraq si ribella, la Cecenia esplode, Israele invade, la Corea minaccia…insomma tutto tranquillo.

A Casa Nostra, gli americani, dopo averci ridato Lucky Luciano e Frank Sinatra, adesso ci hanno mollato anche Tony Renis che sembra fara’ il Padrino del Festival di Sanremo.

Silviuccio invece, continua la sua smagliante politica estera: ha visitato Bush come un fratello, Aznar come cugino, il turco come compare, l’albanese come padre. Adesso ha inaugurato la politica del cactus e riceve il premier russo con cui ha uno speciale feeling: infatti ora come non mai lui si sente un poco figlio di Putin.
"Parlo un poco di francese e biascico l'inglese, ma la notte Russo..." sembra abbia detto il nostro premier per ingraziarsi l'ospite, che da buon KGB si e' presentato alla villa del Berlusca con tanto di corazzata, dragamine e corvetta.
La fregata la tiene nascosta ma c'e' anche quella.

Ma non solo di politica estera, si occupa, por nano. Nei ritagli di tempo BerlusCONI ha pensato bene di dare un calcio alle squadre di football, facendo girare le palle a tutti.

Che altro e’ successo?
Ah si’, eravamo sull’orlo della recessione ma Tremonti ha promesso di farci fare un notevole passo avanti.

Rubati all’Hotel Raphael un Picasso e due importantissime tele.
Ma i socialisti, non erano andati via da un pezzo?

In Italia ci si attorciglia sul problema insolubile degli anziani e delle loro pensioni mentre in Francia hanno trovato la soluzione: 5.000 morti per il caldo. Got mit uns.

La Cina e’ vicina e Bossi, dopo aver preso a cannonate gli Albanesi ora vuol fare la guerra ai Gialli.
In Cina hanno tanto riso.

New York al buio ma non si tratta di attentato. Se per abbattere le Torri Gemelle furono sufficienti tre temperini, per spegnere N.Y. sono bastati un paio di coglioni.

Israele si ritira e invece no.

Rai: una crisi Annunziata. La RAI sta spendendo dissennatamente con una certa FREQUENZA…

Scandalo Telekom. Tutti si chiedono chi stia manovrando quel cacciaballe del Marini. Ve lo dico io: quelli dell’Ulivo. Non c’e’ possibilita’ di errore, perche’ ci troviamo dinanzi ad una vicenda chiarissima: il Governo Prodi, per chiudere l’affare telecom Serrbia o era corrotto o era composto da una fazzolettata di imbecilli. Poiche’ le elezioni si avvicinano, stanno costruendo un castello di menzogne per far passare i Nostri Eroi per corrotti, che in Italia – e’ risaputo – paga di piu’.

Poi c’e’ quel voltagabbana di Bondi, ex dirigente comunista, sindaco comunista, passato senza l’ombra di un dubbio nelle file del Cavaliere che adesso vorrebbe celebrare una Festa della Liberazione dal Comunismo.
Libero di farlo, ma perche’ rompe i coglioni a noi?


Mah, insomma, torna Settembre ed io sono Quo.


Home