La vita e' una cassata

Wednesday, November 12, 2003


-
Sei vuoi scrivermi indirizza a:
gelataldo@hotmail.com

-------------------------------------------------------------
Undici Novembre
La festa dei cornuti.

…e mazziati, direbbe Carlo d’Inghilterra, visto il pacco post-mortem che gli ha fatto la strizzolina.
In fondo tutto il mondo e’ paese, noi abbiamo le vallette e loro hanno i valletti, noi amiamo le poppe e loro le pompe, ma in fondo la storia e’ sempre quella: c’e’ chi detiene il potere e chi lo prende in quel posto, e pure colui che voleva essere il tampax di quella cavallona della Camilla, non ha fatto eccezione.

E’ partita la scandalosa campagna anticancro su tutti i media italiani.
Vigilate!! Perche’ si nasconde la frode.
Ho infatti sentito a Quelli che calcio una bellona che promuoveva la cosa dicendo:
"per la lotta contro il cancro tutti possono fare qualcosa: basta mandare un' MS"
E non e’ pubblicita’ occulta delle sigarette nazionali, questa?
Scrivere "IL FUMO UCCIDE" sui pacchetti di sigarette e' come vendere
la carta igienica marrone. (Paola)


Appropo’ di cancro:
Ma il ministro degli interni che compare in televisione e annuncia che stanno per arrestare Provenzano, come lo considerate, come un pollo che dice gatto prima di averlo nel sacco, o un furbo che strilla per avvertire gli amici e gli amici degli amici?

Dicevo, e’ il giorno dei cornuti e proprio oggi la Commissione Ue approva la lista dei cantieri che partono. Come ampiamente previsto, non c’è il Ponte di Messina.
Ebbene, io proporrei una legge per mettere sulla bandiera italiana i due simboli dell’Italia di oggi:
la Torre di Pisa, che come il nostro Belpaese pencola pencola, ma mai non vien giu’, e il Ponte sullo Stretto, sineddoche dei nostri politici che strillano, si strappano i capelli e si sfidano a duello, ma poi le cose rimangono sempre uguali.

Pero’, udite udite:
E’ in arrivo il Cyber-treno!!
Vi ricordate l’alta velocita’, quel sistema inventato da Necci e compagni di merende per fotterci i soldi con estrema speditezza?
Ecco, sta per concretizzarsi il progetto FIFTH ( Fast Internet for Fast Trains Hosts), presentato da Alenia Spazio con la partecipazione di Trenitalia e il Centro Ricerche Rai. A partire dal 2006, dovrebbe essere attivo il Cyber-treno, vettura provvista di schermi e computer per seguire programmi televisivi, film da canali satellitari e navigare su Internet anche con il proprio portatile.
E dove dovrebbe entrare in esercizio questo altro velocissimo divoratore di soldi?
Ma sulla Roma – Napoli, una tratta dov’e’ piu’ facile aprire voragini, off corse!!


Come certo saprete, e’ il governo a designare i commissari europei, e per il Polo continua a circolare il nome di Rocco Buttiglione. Io per principio non sono mai d’accordo specie per questo ministro entrato di prepotenza nel libro dei primati ( non il Guinness, quell’altro)
Pero’ un paio di domande vorrei farle ai signori giornalisti.
Rocco Buttiglione e’ sempre residente in un paradiso fiscale?
Incassa sempre quei cinque miliarducci all’anno per finanziare una sedicente fondazione culturale e li versa nel Liechenstein?
R.S.V.P.

Erfonsingelberg mi scrive dicendo di aver letto di un sondaggio che dice:
Il 70 per cento degli italiani rivorrebbe la cara, vecchia lira.
Caro mio, si vede che Il restante 30% sono commercianti.
12/11

MORO ‘MMAZZATO
Dopo 30 anni di dolorissimo e ostinato silenzio, Eleonora Moro, ha dato incarico all’avvocato Marazzita di rispulciare quel milione di pagine inerenti la morte Aldo Moro.
Coadiuvata dal medico legale Alberto Bellocco, la figlia di Moro è convinta che dall’autopsia delle spoglie del padre, potrà risultare evidente che la morte non è avvenuta a undici chilometri di distanza da via Caetani bensì a 50 metri dalla viuzza che sbocca in via delle Botteghe Oscure.
Fermo restando il diritto della famiglia Moro di essere cocciuti, ma sorge spontanea una domanda:
Non e’ forse ora di lasciare Moro in pace nella sua tomba?
Tanto quello che dovevamo capire l’abbiamo capito:
1- Aldo Moro non e’ morto di freddo
2- Quei cacacioni delle BR non sarebbero mai riusciti da soli a sparare con precisione chirurgica in via Fani, se non avessero avuto l’aiuto di Forze Speciali
3- A quei cagoni dei nostri politici faceva comodo Moro ammazzato
4- Prodi seppe del nascondiglio di Moro durante una seduta spiritica e io sono Napoleone
5- Viviamo in un paese di poveretti


Allam ha vinto un premio, la Gruber decorata, in America e’ uscito il film "Shattered Glass", la storia di Stephen Glass, il giovane reporter del giornale New Repubblic che scriveva articoli taroccati, e il bugiardissimo Jason Blair del New York Times ha scritto un best-seller che diventera’ pure lui un film. Biscardi e’ un mito.
Sono preoccupato.
Se va avanti cosi’ finira’ che daranno il Pulitzer a Emilio Fede.


Comincia con un gerundio e finisce con un participio l’ineffabile Ferdinando Adornato che l’Espresso ha definito il politico italiano che come Picasso ha i suoi periodi: rosso, verde e finalmente azzurro della Casa Delle Liberta’, secondo il trend del momento.
Ha scritto ( per la Mondadori, ca va sans dire) un libro che come sottotitolo recita:
OLTRE IL NOVECENTO
Avendo scritto nel 1992: OLTRE LA SINISTRA e poi e’ passato nelle file del Cavaliere, vuoi vedere che questo libro e’ l’anticipo della piroetta del nuovo millennio?


E per finire una bella notizia:
Il Cavaliere si e’ fatto visitare il pipino e non hanno trovato niente.
Ma proprio niente ( capiscimi amme’)
Via, qui si scherza ma sono il primo a felicitarmi per la salute del nostro Presidente del Consiglio, che per nessun’altra ragione vorrei venisse battuto, se non dalle urne.
E’ andato al potere sbaragliando una schiera di comici che avevano tentato di contrastarlo e da capocomico ha continuato a governare.
Pero’, devo riconoscerlo, ci ha proiettato sulla scena mondiale.
Come un film di Ridolini.






13/11

NUOVI COMICI ITALIANI

Avete notato Calderoli della Lega, che presiedeva una seduta del Senato con un
crocifisso appuntato sul bavero?
Povero Cristo!

PAOLO BONOLIS
Ha chiesto al direttore del Corriere Stefano Folli, secondo lui mai apparso prima in televisione, se sia vero che i giornalisti subiscano la censura che gli fa sostituire la verita’ con il verosimile, senza accorgersi che la risposta l’aveva in casa: infatti sono tre settimane che non appare il nome di Berlusconi in cima al cartellone dei “BASTA!” degli italiani.

NANDO DALLA CHIESA
Non contento del casino che ha fatto su Tony Renis e i suoi rapporti con la mafia, ha deciso di organizzare un controfestival della canzone che si volgera’ negli stessi giorni di Sanremo.

IL COMMISSARIO MONTI
A proposito della questione decreto spalma-calcio, si e’ presentato alla conferenza stampa con un pallone sgonfio in mano, e ha estratto dal taschino un cartellino giallo!
Non fa ridere?

DONATELLA PASQUALI ZINGONE
in arte moglie di Lamberto Dini, è stata interrogata ieri nell'ambito dell'inchiesta sul gruppo Zeta, che controlla otto società, con particolare riferimento al crac di 40 miliardi di lire che ha provocato il fallimento della società Sidema srl.
L’ipotesi e’ di bancarotta fraudolenta.
Nel corso dell'interrogatorio la s’ignora ha respinto le accuse di essere amministratrice di fatto dell'immobiliare Sidema. «Una bolla di sapone - ha detto -. Sono estranea a tutto quello che è stato costruito e montato contro di me in questi anni».
Se lo dice lei…


IL CASO ALFA
«Arese, pronti a cambiare ma dateci un piano»
Amici, ma quale piano? Questi vi trombano!

Sono un Marxista... di tendenza grouchana.
(I am a Marxist--of the Groucho tendency).
--
Dr Zap
drzap @ tiscalinet.it


BALLARO’
E’ ricominciata la trasmissione di approfondimento della Rete Tre.
Ieri bisognava rispondere alla domanda:
SIAMO TUTTI PIU’ POVERI?
Meta’ dei convenuti ha detto che si’, siamo piu’ poveri, mentre l’altra meta’ ha dimostrato che siamo piu’ ricchi. C’e’ stato anche un comunista che ha dato del fascista a uno di AN che ha dato del comunista al comunista, rivendicando meriti per la democrazia in cui viviamo.
Poi siamo andati tutti a dormire convinti di vivere in una democrazia.

Home