La vita e' una cassata

Friday, January 23, 2004


Da: (ansa - libero - news 2000)(21/01/2004)
E' stato scoperto un nuovo metodo per stoccare l'idrogeno, il gas che
promette di segnare una svolta nella ricerca delle fonti di energia
alternative. Lo hanno messo a punto due ricercatori americani, padre e figlia.
Ci sono riusciti sintetizzando il clatrato di idrogeno, un composto
ghiacciato a base di acqua. Per liberare il gas é sufficiente portare il
composto alla temperatura di meno 130 gradi centigradi.
Il lavoro é stato pubblicato sulla rivista scientifica dell'Accademia
americana delle scienze.
Chissa’ perche’ i quotidiani non si sono occupati di questa notizia...




24/1

AVANTI UN ALTRO!!
Ansa:
BERLINO - Spunta una pista clamorosa e inquietante dietro gli attentati dell'11 settembre. Il vero mandante dei dirottatori sarebbe l'Iran, o meglio il suo potente servizio segreto. Lo sostiene un ex
agente di Teheran, la cui testimonianza è stata riferita oggi da un dirigente della polizia criminale tedesca durante il processo di Amburgo a carico del marocchino Abdelghani Mzoudi, accusato di aver partecipato alla pianificazione dell'attacco.
L'ex agente, cui è stato garantito l'anonimato, ha affermato che lo stesso Mzoudi si sarebbe recato in Iran per ricevere istruzioni.

22 MILIONI.
Preoccupante la statisrica che dichiara in 22 milioni gli italiani sulle soglie dell’analfabetismo.
Giovedi’ la nuova edizione del Grande Fratello e’ stata seguita da 10 milioni di persone.
C’e’ ancora speranza.

INSOMMA
Dalle indagini preliminari sta emergendo il fatto che nessuno, dico nessuno, dalla Consob alla Banca d’Italia fino al piu’ umile dei portaborse sapeva nulla della situazione finanziaria della Parmalat fuorche’ Cusani ( che lo ha dichiarato a Ballaro’) e Beppe Grillo ( che ci ha imbastito sopra una serie di spettacoli).
Andiamo bene.

Thursday, January 22, 2004


Segnala Gianluca:
http://italy.indymedia.org/news/2004/01/460216.php

14mila sportelli di Poste Italiane spa farebbero gola a qualsiasi banca, ma,
se si eccettua un tentativo fatto da Deutsche Bank nel 2001, finora nessun
istituto di credito era stato capace di metterci le mani. L'impresa è ora
riuscita alla Mediolanum. Essendo una banca online, Mediolanum è sempre
stata priva di sportelli mentre ora, grazie all'accordo con Bancoposta, i
suoi clienti potranno domiciliare i loro bonifici nella capillare rete di
Bancoposta e la banca di Silvio Berlusconi e del suo socio Ennio Doris si
trasformerà, da banca virtuale, nell'azienda con maggiore copertura
territoriale. (...) Va considerato, fra l'altro, che il costo di un
impiegato postale è circa la metà di quello di uno sportellista bancario con
mansioni analoghe (e non li paga lui! Ndr). L'unico dettaglio che stona è
che Mediolanum è una banca di proprietà del premier e che il ministero delle
comunicazioni è l'autorità regolatrice dell'attività di Poste spa,
un'impresa a totale partecipazione pubblica. (...) L'intera operazione,
secondo un'interrogazione del ds Giorgio Panattoni, è stata pilotata da
Massimo Sarmi, vicino ad an, e dal ministro Maurizio Gasparri (vicino a? ...
Ndr), e rientra in una strisciante privatizzazione di Poste spa che verrà
quotata in Borsa.



--
"Voi volete la democrazia, povere anime?
Ma non capite che è solo una questione aritmetica:
più ne esportiamo, meno ne rimane qua."
(Corrado Guzzanti)

Da: (ansa - libero - news 2000)(21/01/2004)
E' stato scoperto un nuovo metodo per stoccare l'idrogeno, il gas che
promette di segnare una svolta nella ricerca delle fonti di energia
alternative. Lo hanno messo a punto due ricercatori americani, padre e figlia.
Ci sono riusciti sintetizzando il clatrato di idrogeno, un composto
ghiacciato a base di acqua. Per liberare il gas é sufficiente portare il
composto alla temperatura di meno 130 gradi centigradi.
Il lavoro é stato pubblicato sulla rivista scientifica dell'Accademia
americana delle scienze.
Chissa’ perche’ i quotidiani non si sono occupati di questa notizia...

INDAGINI ACCURATE
Si delinea la strategia difensiva dei dirigenti Parmalat.
Secondo gli inquirenti, dopo le testimonianze di Tonna e Bocchi, il buon Calisto Tanzi, in dieci anni di taroccamenti, dopo aver distolto dalle casse della Parmalat 13.000 miliardi e forse piu’ e truffato 800.000 risparmiatori, con un danno equivalente a tre manovre finanziarie, avrebbe messo sul suo conto ( a Montecarlo?) la miserella somma di 2 miliardi.
Quindi, secondo loro, Tanzi non sarebbe un truffatore ma solo un imbecille.





Wednesday, January 21, 2004


Dagospia annuncia che:

Venerdì 12 Marzo 2004 presso la discoteca ONE WEY di Sesto san Giovanni, Milano si terra il 1° Raduno Nazionale di tutti i fans di Loredana Bertè.

RETTIFICA:

Il raduno di TUTTI i fan della Berte’ sara’ effettuato come previsto, ma
nella cabina telefonica FUORI della discoteca ONE WAY di Sesto San Giovanni!



FAHRENHEIT 451:
- Apri un libro e scoppia una bomba
- Il che mette al sicuro il premier
www.fanofunny.com


Leggo che hanno assegnato a Marcello Sorgi, direttore della "Stampa", il premio ''Penna d'Oro''. Sorgi è stato premiato - si legge nella motivazione - "per il suo costante impegno nel creare nella quotidianità un giornale vicino ai cittadini..."
Purtroppo non e’ specificato vicino a quale parte anatomica dei cittadini e’ vicino il giornale di Sorgi.


Crudele.
Si chiama Crudele, il presidente della Finmatica che stava per inchiappettarsi i risparmiatori con un 'emissione di bond dal Lussemburgo.
Clemente.
Si chiama Clemente il dirigente che dal Lussemburgo ha affondato l'operazione.
Guido
Si chiama Guido l'avvocato che guidera' i risparmiatori nella causa contro la Parmalat.

Poi mi chiedete perche' la satira e' morta.
Meta' l'hanno soffocata
l'altra meta' fa da se'


-
-
--


www.frillieditori.com

Fabio Ravanelli ha risposto citando menu da pizzerie: "forse le cime di rapa non sono un ossimoro, ma la vera bufala certamente lo è".

Per un punto Martin perse la cappa
"Porta patens esto nulli claudatur honesto",
"Stia aperta la porta, non si chiuda a nessun uomo onesto", mise un punto dopo la parola nulli, dando alla frase un significato del tutto differente. L'iscrizione infatti divenne: "La porta non si apra per nessuno e si chiuda per l'uomo onesto.



Tuesday, January 20, 2004


DECENNALE
Come passa il tempo!
Sua Emittenza aveva cominciato dieci anni fa coprendo rughe e bugie con una calza di nailon. Dopo dieci anni di berlusconate si e’ reso conto che per continuare su quella falsariga avrebbe avuto bisogno di tutta la guepiere, allora si e’ deciso di rifarsi la faccia.
Vedrete che la cosa fara’ tendenza.

Sicuramente fara’ qualcosa Pera, che ha portato la sua faccia ad Hammamet dicendo che Craxi e’ patrimonio della sinistra.
Da quando si e’ convertito cadendo da cavallo sulla strada di Arcore, come San Paolo che cadde su quella di Rabat ( non l’ho detto io, ma Miriana Trevisan a Passaparola gettando scompiglio in Vaticano) conservo i suoi discorsi in un fIle che ho titolato: FACCIA COME IL Q.

Anche Massimo Dilemma, per la verita’, in visita negli studi del Biscione, disse che Mediaset era patrimonio della Nazione, e da allora sto aspettando ancora il dividendo che invece se lo pappa tutto la Famiglia, che, benevola, ci ha lasciato in eredita’ Benito Craxi e il craxismo.
Pensa, da parte mia io sono tanto favorevole al partito socialista in Italia che sono contento ce ne siano tre. Uno col Berlusca, uno contro e uno non si sa mai.
Sono solo tre partiti, ma quando saranno partiti tutti saro’ contento ancor di piu’.
Il Massimo.
che ha messo via gli abiti di Caraceni, i mocassini da un milione e la barca da diciotto metri e fa l’incazzato con Travaglio che quando parla male del governo e’ un eroe e se guarda un poco indietro al governo precedente e’ un vile assassino.
Se per lo sbianchetto di Forattini chiese tre miliardi, per le pezze al culo quanto chiedera’? Tutto il cucuzzaro?

C’era pure Stefania Craxi, quella che piagne e fotte e che ha trovato il tempo per lasciare a Bonolis l’incarico di farci i pacchi ( La Endemol e’ la societa’ che ha in appalto un sacco di programmi e pure il gioco) e di venire, come ogni anno a dire le sue amenita’.
Liberissima, per carita’, di dire la sua. Non capisco invece perche’ le farneticazioni di questa bionda privilegiata, debbano essere diffuse a reti unificate.

Che ogni anno c’e’ l’anniversario di Pertini, De Gasperi, Alessandro Volta e Leonardo Da Vinci, ma noi, chissa’ perche’, ogni anno dobbiamo sorbirci questa commemorazione, fatta da dodici nostalgici col garofano.
Altrettanti con la camicia nera vanno a Predappio, e come i craxiani si aspettano che qualcosa risorga.
Ma se non e’ successo dopo tre giorni, e’ meglio che si mettano il cuore in pace.

De Michelis:
Ridiamo l’onore perduto ai socialisti
Si’, ridiamo.







Apro il Corriere di oggi e leggo:
SERVONO NUOVI LEADER
Finalmente! mi sono detto.
Anche la corazzata dei quotidiani italiani, quella che sta pensando al full-color da aggiungere ai gadget, enciclopedie, dischi, videocassette, CD, giochi per PC, cartine geografiche, monografie dei musei, viaggi illustrati e creme abbronzanti ( ma ogni tanto si ricorda di portare in edicola anche le notizie) si e’ accorta del problema reale che attanaglia la sinistra italiana che continua a riciclare le solite facce come il Q e non avanza una concreta proposta politica per il futuro.
E invece il titolo si riferiva a Moratti, l’uomo che a ogni aumento della benzina si comprava uno dei 102 giocatori, 10 allenatori, due tir di fitofarmaci per vincere in un decennio una misera coppetta.
Ha speso 1300 miliardi per un giochino.
Me lo descrivono come un uomo serio e dedito alla famiglia e al lavoro che passa le sue domeniche a prender freddo a S.Siro.
Meglio i vecchi rampolli che si mangiavano i capitali alle Folies Berger.
Si divertivano di piu’ e spendevano di meno.

Appropo’

Dopati 3 atleti su 100.
Gli altri 97 giocano all’oratorio.
Ora, avanzo la mia vecchia proposta che non e’ mai stata presa sul serio:
Se abbiamo liberalizzato il falso in bilancio, l’abuso edilizio, l’esportazione di capitali, il monopolio di fatto, la corruzione dei giudici, ed altre quisquilie che ora mi sfuggono, perche’ non liberalizzare il doping?
Tanto, e’ accertato che non riescono a fermarlo, e allora perche’ non usare le strutture antidoping che non funzionano per incrementarlo, il doping?
Si potrebbe dare lavoro ai giovani ricercatori che fuggono all’estero, e impegnarli per raggiungere nuovi eclatanti risultati.
Poi, agli atleti che raggiungono i cinquant’anni, una bella medaglia al Quirinale!

CELLULARI
Come segno di una posizione elitaria acquisita, ai primordi della telefonia mobile, i banchieri furono i primi ad andare in giro col cellulare.
Anche ieri, Franco Gorreri, il presidente della Banca del Monte di Parma, andava col cellulare
dal carcere agli uffici Parmalat per mostrare i suoi magheggi. Quando si dice i privilegi.
Sembrava parzialmente stremato.


E’ uscito un articolo del formidabile Corriere:
Cosa fare se si possiede un bond Parmalat?

Interessanti le 31 soluzioni offerte che qui elenchiamo.
1- Appenderlo al chiodo e sostituire i dieci piani di morbidezza
2- Dopo aver fatto l’operazione uno le altre trenta soluzioni non contano un tanzi.

Continua la querelle Ricci/Bonolis che per la verita’ comincia a rompere i maroni ( con la minuscola, ma e’ lo stesso). Ieri diretta contemporanea dove ognuno diceva le proprie ragioni e su tutti svettava quella figura eccelsa di italiano medio, esempio per la nazione che risponde al nome di LAPPA, faccia da culo come l’anima, che su un canale era pappa e ciccia con Bonolis e sull’altro gli dava della merda. Sublime!

Se vuoi ricevere la mia news letter settimanale:

gelataldo@hotmail.com

Il pappagallo di Churchill 104 anni e continua ad imprecare contro i nazisti, cosi’ come gli ha insegnato Churchill.
Fervido esempio per i voltagabbana dei giorni nostri.

PERA
Tre giorni di grancassa massmediologica sui discorsi a Pera del nostro presidente del Senato in gita in Tunisia, segno che in Italia valgono piu’ gli uffici stampa che le notizie.
Ha detto che il suo e’ un invito all’unita’ della nazione, alla pacificazione e alla convivenza civile tra italiani consapevoli di appartenere ad una sola nazione.
Va bene, ma perche’ questo discorso non lo ha fatto sulla tomba di Garibaldi?


A, L’ITALIA
Continuano gli scioperi contro la ristrutturazione dell’azienda.
Chissa’ perche’ stanno ristrutturando a sangue la fiat, e non sciopera nessuno. Chissa’ perche’
Allora gli scioperi si chiameranno:
Aquila selvaggia quando non volano i piloti
Aquila atterrata quando non vola per via dei radaristi
Aquila castrata, quando vola ma i coglioni restano a terra


LA MOGLIE DI HAWKING
lo mena.
Ricordate che l’esimio scienziato aveva teorizzato che alle origini l’Universo fosse grande come un pisello.
Lei non ha ancora capito come il pisello di chi.
Interrogata dalla polizia la signora ha dichiarato che se lui non la smette di giocherellare con le stringhe cosmiche, lei gli fa un buco nero cosi’.

E se il nostro Presidente Muratore ( tessera P2 N. 1816) si fosse fermato in Sardegna non per il suo lifting ma per quello che vuole fare all’isola?
Senti cosa scrive http://www.legambiente.com/index.php?1
525.000 metri cubi di cemento su 450 ettari, 385 ville, due alberghi da 400 posti letto, 995 appartamenti in residence, 120 in multiproprieta', 30 negozi, 1 centro commerciale, 1 campo da golf e 400 posti barca. Sono questi i numeri di un vero e proprio scempio ambientale, firmato Berlusconi, che potrebbe essere realizzato nei prossimi mesi nel tratto meridionale del Golfo di Olbia.


IPSE DIXIT:

BOSSI:
«E poi non posso pensare che vinca la nuova P2.
Una organizzazione trasversale agli schieramenti che mira a combinare pasticci e imbrogli».
«Un coacervo politico, economico, editoriale contrario alle riforme. Uno schieramento politico che punta ad arraffare i soldi. Un nuovo gruppo, io la chiamo una nuova P2».

"I piccoli azionisti non sono il parco buoi da spennare a volontà".
(C.Magnaschi a Zapping, Radio 1.)

«L´Inter fa bene o male a cacciare Vieri? Rispondete: Sì o no?».
(sondaggio telefonico proposto da Biscardi )

"E con questo gol Signori bagna le seicento candeline".
(Gianni Bezzi, Novantesimo minuto, Raiuno)

Monday, January 19, 2004


LIFTING
Dio, come invidio il professor Angelo Villa!
Pensate che ha avuto tra le mani Berlusconi per un’ora. Da solo.
E gli ha fatto una faccia cosi’!

Leggo sul Corriere:
LA RUSSA
“I ritocchini non ci bastano.”
Caro Ignazio, se ti riferisci al nuovo corso del premier, sono d’accordo: a te ti ci vuole un trapianto di faccia!

Bush Sim Salabim
Con una mano fa vedere Marte ai suoi prossimi elettori, e con l’altra ha tagliato i fondi di Hubble, l’unico telescopio in orbita a 560 chilometri dalla Terra, che in quattordici anni ha rivoluzionato le conoscenze dell’astronomia, mostrando la nascita di una stella, la collisione tra Giove e una cometa, ha provato l’esistenza dei buchi neri e ha raccolto le prove che l’Universo sta accelerando la sua espansione e che tra poco non avremo piu’ problemi per il parcheggio.

Joseph Blatter, presidente della Fifa (la federazione del calcio mondiale), ha lanciato venerdì un appello alle calciatrici invitandole a usare pantaloncini più corti e aderenti invece delle attuali divise. «Alcune di loro sono molto carine - ha sottolineato Blatter - la loro femminilità ne uscirebbe valorizzata».
Caro Joseph, ma se ti piacciono tanto le donne discinte tra falli e palle inerti, perche’ non ti compri un paio di videocassette di Jessica Rizzo e te ne stai a casa con grande gaudio degli sportivi?

«Calisto Tanzi è uno che prega molto, e sono fatti suoi. Anche il governatore Fazio è molto religioso: ha presentato un libro su economia e cristianesimo, citando sant´Agostino, con l´intento di collegare il cristianesimo al tasso di sconto. Un´opera gigantesca».
(Il diabolico Beppe Grillo)

E per finire una bella notizia
Secondo la DEA in Afghanistan dall’anno scorso e’ aumentata la produzione e l’esportazione dell’oppio che ormai rappresenta il 52% del Prodotto Interno Lordo di quel paese. Avevo scritto erroneamente che gli Americani credevano di aver portato li’ la democrazia ma avevano solo cambiato pusher. Non e’ esatto.
L’oppio afghano e’ destinato prevalentemente all’Europa.




Home